Luoghi di interesse

 

Cattedrale di Valencia : il sito è stato un luogo di culto sin dall'epoca romana, poiché c'era un tempio dedicato a Giove o Diana , di cui si possono ancora vedere le colonne in piedi oggi, nel Museo Almoina , insieme alla Cattedrale. La cattedrale valenciana fu eretta in cima a quel tempio, durante il periodo visigoto . Con la conquista araba , il luogo divenne la sede della moschea Balansiya (Valencia in arabo); fino a quando nel XIII secolo divenne di nuovo una chiesa cristiana, dopo la conquista della città da parte di Jaime I.

La struttura principale della Cattedrale di Valencia è stata costruita tra il XIII e il XV secolo , quindi è principalmente in stile gotico. Tuttavia, la sua costruzione è durata per secoli, motivo per cui esiste una miscela di stili artistici - che vanno dal primo romanico , al sottile Rinascimento , al barocco ornato e al neoclassicismo più contenuto - che è la caratteristica più rilevante della Cattedrale di Valencia e questo lo rende un gioiello dell'architettura universale.

Catedral de Valencia
 
Oceanografic y Hemispheric Valencia

La Città delle Arti e delle Scienze (in valenciano e ufficialmente Ciutat de les Arts i les Ciències) è un complesso architettonico , culturale e di intrattenimento della città di Valencia ( Spagna ).

Il complesso è stato progettato da Santiago Calatrava e Félix Candela , insieme agli ingegneri che hanno creato il progetto strutturale dei tetti dell'Oceanografic Alberto Domingo e Carlos Lázaro, ed è stato inaugurato il 9 giugno 1998 con l'apertura di El Hemisférico . L'ultima grande componente della città è l' Agorà , situata tra il ponte di l'Assut de l'Or e l'Oceanogràfic .

La Città delle Arti e delle Scienze si trova alla fine del vecchio letto del fiume Turia (Jardín del Turia ), un alveo che divenne un giardino negli anni '80 , dopo che il fiume fu deviato dalla grande alluvione di Valencia nel 1957. Nel 2007 , egli è stato uno dei vincitori del concorso 12 Treasures of Spain.

 
Centro de Valencia

La Piazza del Municipio è il nome dato a una delle piazze più importanti e centrali della città di Valencia ( Spagna ). È caratterizzato dalla presenza di edifici, la maggior parte dei quali in stile eclettico e razionalista , eretti nella prima metà del XX secolo , come il municipio , sede del Comune di Valencia . Da segnalare anche la sua fontana circolare e la scultura omaggio al jurat en cap della città all'inizio del XIV secolo, Francesc de Vinatea .

Al centro della piazza ci sono bancarelle di fiori intorno a un ampio spazio pianeggiante dove ogni anno si svolgono i tradizionali mascletà durante il festival Fallas di Valencia , ed è un punto di incontro per 17 linee di EMT Valencia , più 10 delle sue linee notturne.

 
Plaza de la reina Valencia

Plaza de la Reina (in Valencian Plaça de la Reina) è una delle piazze più frequentate e frequentate di Valencia , in Spagna . In esso convergono, tra le altre, le strade Micalet, Pau , Avellanes, del Mar, Cabillers, Sant Vicent Màrtir e Santa Catalina. E in essa si trova la porta barocca dei Ferri, che dà accesso alla Cattedrale di Valencia .

La piazza è nata con l'idea di avere una piazza principale della città, così il 23 gennaio 1878, il giorno delle nozze del re Alfonso XII e María de las Mercedes , il Comune di Valencia , tra gli altri atti, iniziò la demolizione del convento di Santa Tecla e dei vecchi caseggiati situati di fronte alla Puerta de los Hierros della Cattedrale . È stato fatto dal sindaco accidentale, il marchese del Tremolar che brandisce un piccone d'argento e posiziona varie targhe commemorative che commemorano l'atto e il matrimonio delle loro maestà.

 
Palacio marqués de Dos Aguas en Valencia

Il palazzo dei marchesi di Dos Aguas : In uno dei luoghi più centrali della città di Valencia si trova questo magnifico edificio, un palazzo signorile appartenuto ai marchesi di Dos Aguas, attualmente di proprietà dello Stato spagnolo, dove lo splendido e prezioso Museo Nazionale della Ceramica e delle Arti Suntuarie "González Martí".

Un nobile gentiluomo, Don Francisco Perellós, discendente dei conti di Tolosa, sposò Joanna Perellós all'inizio del XV secolo, unica figlia del ricco Mosén Gines de Rabassa, i discendenti di questo matrimonio presero il cognome Rabassa de Perellós. Questa famiglia acquisì per acquisto la baronia di Dos Aguas nel 1496, essendo elevata a marchesato dal re Carlos II nel 1699.

 
Barrio de Ruzafa en Valencia

Ruzafa : l'origine di Ruzafa si trova in un giardino ricreativo costruito da Abd Allah al-Balansi nel IX secolo a circa 2 km dalla città di Valencia , a imitazione di quello costruito da suo padre, Abderramán I , nelle vicinanze di Cordoba . 5 Questa fattoria deve essere scomparsa abbastanza presto, poiché i bambini di Al-Balansi non continuavano a risiedere a Valencia , ma l'area del giardino circostante è stata preservata ed è stata utilizzata come luogo di ricreazione e parco pubblico, come i poeti al-Russafi testimoniano, tra gli altri, al-Saqundi, Ibn Amira o Ibn al-Abbar. 5 Attorno a questi giardini si è originata una casa colonica , nucleo del successivo abitato. 5

 
Mercado de Colón Valencia

Il mercato Colón si trova in via Jorge Juan 19 nella città di Valencia , ( Spagna ). L'edificio è stato ideato e realizzato dall'architetto Francisco Mora Berenguer tra il 1914 e il 1916 . È uno dei migliori esempi dell'architettura del modernismo valenciano dell'inizio del secolo. È anche dichiarato Monumento Nazionale.

Attualmente è riabilitato e dotato di negozi e stabilimenti dedicati al settore alberghiero. Era destinato a coprire le crescenti esigenze dell'Ensanche de Valencia , dominata dalla classe borghese .

 
Plaza de toros de Valencia

L'arena di Valencia fu costruita nel 1850, sul sito di una precedente piazza che, a causa di problemi di budget, non fu mai completata. È neoclassico , specificamente dorico semplice , ispirato all'architettura civile romana, all'Anfiteatro Flavio (Colosseo) o all'Anfiteatro di Nimes ( Francia ). È stato costruito dall'architetto valenciano Sebastián Monleón Estellés . La sua struttura è formata da un poligono di 48 lati, con 384 archi all'esterno, realizzato in mattoni secondo lo stile neo-mudéjar.

 

Per fare shopping : Calle Colón (in carrer Valencian Colom) è una strada della città di Valencia . È a senso unico (direzione via Xàtiva e Guillem de Castro) con tre corsie. È la via dello shopping più importante della città di Valencia e la quinta strada più costosa della Spagna , dopo Calle de Preciados e Calle Serrano a Madrid e Portal del Ángel e Paseo de Gracia a Barcellona 1

Salir de compras en valencia
 
Bioparc Valencia

Bioparc Valencia è uno zoo spagnolo situato sulla costa mediterranea , nella città di Valencia , all'estremità occidentale del Jardin del Turia . Ha sostituito il Valencia Nursery Zoo fondato nel 1965 e chiuso nel 2007 ed è stato inaugurato il 27 febbraio 2008 . È di proprietà del comune di Valencia, ma è gestito da una società privata, Rain Forest Valencia.

Specializzato nella fauna africana , è diviso in quattro zone che rappresentano quattro biomi : savana secca, savana umida, foreste dell'Africa equatoriale e Madagascar .